Le maschere ufficiali scelte per il Carnevale di Santhià 2020

Le maschere ufficiali scelte per il Carnevale di Santhià 2020

È giunta l’ora di svelare l’identità dei due giovani che impersoneranno i Personaggi
principali del Carnevale Storico 2020…
Dopo attenta analisi delle coppie in lizza, la Direzione ha deciso in forma unanime che
Majutin dal Pampardù sarà Susanna Gallo, ventisettenne “santhiatese doc”, laureata in
Scienze Biologiche e che sta studiando per conseguire la laurea magistrale in Biologia.
Una sua grande passione è la musica: infatti è legata alla Banda musicale cittadina dal 2006,
dapprima come Majorettes, poi come strumentista (suona il clarinetto). E poi c’è la grande
passione per il Carnevale, che è nata sin da quando era piccolissima: “Ho iniziato a sfilare
nei minigruppi dall’età di 3 anni, per poi passare nel gruppo fondato dai miei genitori e dai
loro amici: i Pistafum”.
Susanna non esita a dire: “Negli anni sono entrata sempre più nel cuore del Carnevale, dal
primo rullare dei tamburi all’Epifania, alle pule e congreghe, comprese le levatacce per
assistere all’accensione dei fuochi della Fagiuolata, non perdendomi un attimo di questa
magnifica festa. A coronamento di questo percorso è arrivata la scelta della Direzione che
mi ha riempita di gioia, e così io e il mio Stevulin cercheremo di portare gioia e allegria,
consapevoli che impersonare le Maschere sarà una grande responsabilità… Ma con il
sostegno di tutti siamo sicuri che sarà un gran Carvè”.
Stevulin dla Plisera sarà Dario Callegari, 34 anni, amministratore in una azienda che
segue la comunicazione e il marketing di grandi gruppi industriali. Ama il proprio lavoro ed
è un ragazzo molto dinamico, a cui piace tantissimo fare sport: gioca a pallavolo da 28 anni,
va in bicicletta, scia e ama le attività all’aperto. Dopo anni è tornato a vestire i panni della
Pallavolo Santhià con un progetto ben preciso che va oltre alle prestazioni in campo. Infatti,
usando la sua professionalità, le ha dato un volto nuovo, curando comunicazione e
immagine complessiva della società. Ed è soddisfatto dei risultati ottenuti, visto che
tantissimi giovani sono venuti a giocare per la nostra città e la palestra del Pellico è ritornata
ad affollarsi durante le partite.
Dario dichiara: “Adoro fare festa e stare in buona compagnia. Quindi, quando Susanna mi
ha chiesto di candidarci ad impersonare le Maschere ufficiali, subito ho acconsentito con
grande entusiasmo, e quando siamo stati scelti siamo impazziti di felicità! Essere parte
importante del Carnevale di Santhià per me è qualcosa di speciale, perché mi ricorda quando
sfilavo con il gruppo dei Bosa insieme ai miei amici. Anche se non ho più avuto molte
occasioni di sfilare, ho sempre seguito tutti i Carnevali, osservando sempre con curiosità le
Maschere e tutto l’immenso entourage che rende questa festa una delle più belle e antiche
manifestazioni d’Italia. Fare lo Stevulin è un modo per legarmi ulteriormente alla mia

Santhià, che, anche se ha tanti problemi, rimane sempre il luogo dove sono cresciuto                                                                                                                 questo mi piace dare un piccolo contributo alla comunità, per mantenere viva questa                                                                                                    magnifica tradizione”.

Nessun Commento

Sorry, the comment form is closed at this time.